Cresce la raccolta dei RAEE

Cresce la raccolta dei Raee

Per il secondo anno consecutivo, a dispetto della crisi economica, la raccolta dei rifiuti elettrici ed elettronici (Raee) porta a casa il segno più. Sebbene negli ultimi anni le difficoltà dell’economia abbiano inciso sui consumi e, di riflesso, sui numeri di raccolta dei «tecno-prodotti» giunti a fine vita, nel 2015 la raccolta dei Raee gestita dai Sistemi collettivi (i consorzi che raggruppano le imprese che si occupano della raccolta, del trasporto, del riciclo e recupero dei tecnorifiuti) ha fatto registrare un aumento dell’8%. Crescono del 2,76% anche i Centri di conferimento attivi sul territorio nazionale, arrivando a 3.906, con un miglioramento, dunque, del servizio per i cittadini che intendono smaltire correttamente i propri Raee. Sono i principali risultati dell’ottavo Rapporto annuale sul sistema di ritiro e trattamento dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche presentato giovedì a Milano dal Centro di coordinamento Raee, l’organismo consortile che accorpa (e coordina) per l’appunto i vari Sistemi collettivi operanti.

cit. Silvana Saturno (Milano Finanza)